Ho adottato la parola “Fignolo”….adotta una parola anche tu per salvare la lingua italiana!

16:24




La Società Dante Alighieri ha dato vita alla campagna “Adotta una parola“, una campagna volta a far conoscere la ricchezza della nostra lingua e la varie espressiva di cui è in possesso e a far conoscere il corretto uso di ogni vocabolo.

Purtroppo però alcune parole della lingua italiana sono cadute in disuso e rischiano di rimanere sconosciute alle generazioni future.

Scopo della campagna “adotta una parola” è quindi proprio quello di far conoscere alcuni vocaboli poco utilizzati.

Per partecipare alla campagna “Adotta una parola” è sufficiente registrarsi al sito internet www.ladante.it e scegliere una parola tra quelle disponibili. Sarà così possibile diventare custodi di quella parola per un anno intero con tanto di certificato elettronico. La Società Dante Alighieri chiede ad ogni custode di diffondere quella parola con ogni mezzo, di cercare di utilizzarla quanto più possibile sia nel linguaggio scritto che nei dialoghi e, perché no, anche trovare per lei un nuovo utilizzo magari più congeniale al periodo che stiamo vivendo.

Io ho adottato la parola “fignolo”… vocabolo che significa brufolo, foruncolo, pustola e che può essere utilizzato come sinonimo di “bottoncino”.
E' una parola che non conoscevo e che mi ha suscitato un'immediata simpatia.
Ho anche scoperto che tale vocabolo è stato utilizzato dal grande Alessandro Manzoni nei Promessi Sposi (al cap. 37 si legge "Pochi eran quelli che s'ammalavano; e il male non era piú quello; non piú que' lividi mortali, né quella violenza di sintomi; ma febbriciattole, intermittenti la maggior parte, con al piú qualche piccol bubbone scolorito, che si curava come un fignolo ordinario").

You Might Also Like

4 commenti

  1. interessante! Proprio ieri io e Maritino discutevamo perchè io mi arrabbio sempre quando in televisione sbagliano i pronomi e lui "eh ma ormai è di uso comune"...NO!!! Semplicemente queste persone non conoscono l'italiano!

    RispondiElimina
  2. Ho appena visto il sito..ma lo sai che alcune di queste parole le uso spesso? ad esempio sagace, ineffabile, desueto..

    RispondiElimina
  3. e infatti io non la conoscevo...è bella questa iniziativa!

    RispondiElimina
  4. Peggy tu sei una donna di cultura!

    RispondiElimina

Che cosa ne pensi?
Il tuo commento è sempre gradito

Si è verificato un errore nel gadget