Il primo giorno d'asilo

15:03


E' arrivato il tanto temuto (da me) e desiderato (dalla bambina) PRIMO GIORNO D'ASILO.

Ieri sera ero nervosa ed agitata come non mai ma, grazie al cielo, stanotte sono comunque riuscita a riposare decentemente.

Proprio stamattina la piccolina ha deciso di dormire un'ora in più del solito. 

Ha fatto una colazione veloce, l'ho preparata con rapidità e poi ci siamo tutti recati all'asilo (io, lei e il mitico Daddy).

Mentre la guardavo camminare mano nella mano con il suo papà mi sono emozionata tantissimo ... ultimamente sto cominciando a realizzare che ormai è un "esserino" a sè ben distinto dalla sua mamma e dal suo papà. Non è facile da accettare ma giuro che mi sto impegnando.
 
Temevo di arrivare in ritardo, invece quando siamo arrivate davanti all'asilo il cancello era ancora chiuso.

Nell'attesa la piccolina sbuffava e continuava a ripetere: "dai...apri...asilo...".

Sempre mentre attendevamo che aprissero l'asilo, un bambino le ha tirato un sasso addosso (fortunatamente ha colpito soltanto il piedino). Cominciamo bene, cominciamo proprio bene.

Poco dopo il cancello si è aperto e le si è presentato davanti ai suoi occhi il "Mondo dei Balocchi".
Una volta entrata nella sua aula si è ambientata subito benissimo e si è diretta immediatamente (da sola e senza cercare il mio appoggio) verso il reparto "giochi femminili" (composto da cucina, lavatrice, seggiolone con bambolina, ferro da stiro ecc. ecc.).

In quel momento, lo ammetto, ero molto orgogliosa di lei...sinceramente non mi aspettavo che fosse così autonoma ed intraprendente.

Le educatrici sono anche rimaste stupite per la sua proprietà di linguaggio. 

Insomma, il primo giorno è stato certamente positivo (ha persino pianto come una fontana mentre la riportavo a casa perchè voleva stare ancora lì).

Vedremo come si comporterà domani nella fase del distacco.

You Might Also Like

0 commenti

Che cosa ne pensi?
Il tuo commento è sempre gradito

Si è verificato un errore nel gadget